Torna all'indice

SOCIETA' DI ORGANIZZAZIONE E REVISIONE - SETTORE ENTI PUBBLICI

CUNEO - ROMA - SALUZZO - ALBA - VIGONE

Lì, 15 ottobre 2003

CIRCOLARE 377/03

OGGETTO: NOVITA’ IN MERITO ALL’OBBLIGO DI CERTIFICAZIONE DEI CORRISPETTIVI RELATIVI ALLE ATTIVITA’ DI INTRATTENIMENTO E DI SPETTACOLO.

            La risoluzione n. 187 del 30/09/2003 dell’Agenzia delle Entrate risulta essere un punto di riferimento per tutti gli enti pubblici e le associazioni sportive dilettantistiche che svolgono attività di intrattenimento e di spettacolo; infatti, finalmente, l’Agenzia delle Entrate, sotto esplicita richiesta dell’ANCI, ha chiarito se gli enti pubblici (regioni, province, comuni e loro consorzi, comunità montane …) debbono o meno munirsi di misuratori fiscali al fine del rilascio di titoli di accesso per le attività qui considerate.

            La risoluzione riporta tutte la normativa di riferimento e fa un excursus sulla genesi legislativa giungendo alla seguente conclusione: “ … l’esonero previsto dall’articolo 2, comma 1, lettera qq) del DPR 696/96 (esonero riguardante l’obbligo della certificazione con titoli d’accesso previsto dall’articolo 12, comma 1 della L. 413/91), riguarda le cessioni e le prestazioni poste in essere da regioni, province, comuni e loro consorzi, dalle comunità montane e dagli altri enti individuati dallo stesso articolo, diverse da quelle di intrattenimento  e di spettacolo. I medesimi soggetti, pertanto, quando ricorrono le condizioni di cui al DPR 640 del 1972 e dell’articolo 74-quater del DPR 633/72 nonché del DPR 544/99, in assenza di una specifica ed espressa esclusione normativa, sono soggetti alle generali modalità di certificazione dei corrispettivi proprie delle attività di intrattenimento e di spettacolo, con l’emissione dei titoli di accesso mediante gli appositi misuratori fiscali o biglietterie automatizzate”.

            Relativamente alle Associazioni sportive dilettantistiche la risoluzione puntualizza che per quelle che si avvalgono delle agevolazione della Legge 398/91, ai sensi dell’articolo 2, comma 1, lettera hh) del DPR 696/96 e come confermato dal DPR del 13/3/1992, esse sono esonerate dalla certificazione dei corrispettivi per la cessione o prestazione diverse da quelli di intrattenimento e di spettacolo.

Mentre “i corrispettivi per assistere alle manifestazioni sportive dilettantistiche sono soggetti a certificazione attraverso i titoli di accesso emessi dai misuratori fiscali o le biglietterie automatizzate o in alternativa attraverso i titoli di ingresso disciplinati dal medesimo decreto”.

Sono esonerati da tutto questo (come evidenziato nella circolare n. 34/E del 27/6/2003), se il corrispettivo per assistere alle attività di intrattenimento e di spettacolo è versato dai soci dell’associazione sportiva dilettantistica.

A disposizione per ogni chiarimento in merito, porgiamo distinti saluti.

ENTI REV S.r.l.

                                                                                              

Pagina Principale

Informazioni |||||| Imposta I.C.I

Controllo di Gestione ||