Lì, 18 febbraio 2004

CIRCOLARE 388/04

OGGETTO: I MISURATORI FISCALI PER ATTIVITA’ DI INTRATTENIMENTO E SPETTACOLO

Chiunque organizzi attività di intrattenimento o spettacolo ha l’obbligo di rilasciare titoli di accesso mediante appositi misuratori fiscali o biglietterie autorizzate.

Quanto sopra è stato introdotto dal D.Lgs n. 66 del 26/02/1999.

Il termine previsto per l’installazione dei misuratori fiscali, per gli effetti del DPR 544/99, era originariamente fissato al 1/1/2000, è stato oggetto di numerose proroghe, di cui l’ultima è scaduta il 30/6/2003.

I Comuni e loro Consorzi, le Provincie, le Regioni e le Comunità Montane ecc. che effettuino a pagamento spettacoli cinematografici, spettacoli sportivi, lezioni di ballo collettive, corsi mascherati in costumi, rievocazioni storiche, spettacoli teatrali, mostre e fiere campionarie ecc dovranno certificare gli incassi con emissione dei titoli di accesso mediante i misuratori fiscali, o le biglietterie automatizzate, qualora nell’anno solare precedente abbiano riscosso un ammontare di ricavi superiori a    25.822,40.

Qualora invece i ricavi dell’anno solare precedente siano inferiori a    25.822,40, i Comuni ecc, non sono obbligati ad installare i misuratori fiscali e possano certificare gli incassi mediante ricevuta o scontrino fiscale manuale o prestampato a tagli fissi, integrati con l’indicazione della natura dell’attività, della data e ora dell’evento, della tipologia, del prezzo e di ogni altro elemento  identificativo dell’intrattenimento o spettacolo o delle attività accessorie.

Gli Enti che rilasciano gli scontrini manuali o ricevute fiscali devono consegnare alla SIAE competente per territorio un prospetto entro il giorno 10 del mese successivo a quello di riferimento.

Quanto sopra è stato chiarito dalla Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 187 del 30/09/2003.     

A disposizione per ogni chiarimento in merito, porgiamo distinti saluti.

Pagina Principale