Lì, 30 giugno 2005

CIRCOLARE 420/05

OGGETTO: IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI  DICHIARAZIONE/DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI VARIAZ. ICI

D.  M.  ECONOMIA E FINANZE  15/4/ 2005 (G.U. n.  101 del 3/5/2005)

 La Dichiarazione o denuncia di variazione deve essere presentata negli stessi termini previsti per la dichiarazione dei redditi.

 Quindi,  per le Persone fisiche, le Società di persone, le Società di capitali e gli  Enti non commerciali, con esercizio coincidente con l’anno solare,

Þ     che hanno consegnato la dichiarazione dei redditi in banca o posta, la dichiarazione/ denuncia di variazione I.C.I.  va presentata entro il 1/8/2005;

 

Þ     che si avvalgono invece, della trasmissione telematica della dichiarazione dei redditi, la dichiarazione/ denuncia di variazione I.C.I. va presentata entro il 31/10/2005;

Per i soggetti IRPEG ( oggi, IRES )  con esercizio non coincidente con l’anno solare, la scadenza è quella relativa alla dichiarazione dei redditi per il periodo d’imposta che comprende il 31 dicembre 2004 ( se la presentazione della dichiarazione dei redditi è avvenuta per via telematica, entro l’ultimo giorno del decimo mese  successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta)

Nell’attuale disciplina non è più rilevante la data di approvazione del bilancio o del rendiconto, ma soltanto la data in cui si chiude il periodo d’imposta.

EREDI E LEGATARI- Ai sensi di quanto disposto dall’art. 15, co. 2, della L. 383/2001, in vigore dal 25/10/2001, gli uffici delle Agenzie delle Entrate che hanno ricevuto la denuncia di successione da parte degli eredi,  sono obbligati alla trasmissione di copia della denuncia ai comuni nel cui territorio sono collocati gli immobili, esonerando gli stessi eredi dalla presentazione delle dichiarazioni I.C.I.

Termini della presentazione della comunicazione:

Per i Comuni che hanno modificato il procedimento di accertamento I.C.I. ai sensi del D. Lgs.446/97, art. 59, c. 1, lettera 1 con regolamento adottato dal Consiglio Comunale per l'anno 2004, dal 2004 comincia l'esonero per il contribuente dalla presentazione della Dichiarazione/Denuncia di Variazione I.C.I e la stessa è sostituita dall'obbligo della presentazione della comunicazione con la “sola individuazione dell'unità immobiliare interessata.

Il termine di presentazione  della comunicazione I.C.I. per gli  acquisti, cessazioni o modificazioni della soggettività passiva è stabilito dai singoli Regolamenti Comunali, e potrebbe essere già stata stabilita addirittura nello stesso anno 2004.

NOVITA'

Nelle istruzioni sparisce il riferimento tra i soggetti passivi che devono presentare la dichiarazione/denuncia  o comunicazione I.C.I.:

Þ    al coniuge separato , separando o divorziato al quale è stata assegnata la casa coniugale;

Þ    all’assegnatario degli alloggi di edilizia residenziale pubblica concessi in locazione con patto di futura vendita e riscatto.

CONDONO EDILIZIO

La presentazione della dichiarazione o comunicazione I.C.I., entro il 31/10/2005, è una delle condizioni per ottenere  il condono: il contribuente, nella parte del modello riservata alle “Annotazioni”, deve indicare sia i fabbricati oggetto della regolarizzazione degli illeciti edilizi sia gli importi pagati per ognuno dei fabbricati condonati. 

A disposizione per ogni chiarimento in merito, porgiamo distinti saluti.

||||||||

-->