Lì, 07 ottobre 2005

CIRCOLARE 424/05

OGGETTO: TRATTAMENTO IVA DELLE PRESTAZIONI SOCIO-ASSISTENZIALI-SANITARIE RESE DA COOPERATIVE O LORO CONSORZI; PRECISAZIONE MINISTERIALE.

Nella nostra Circolare Informativa n.422/05 portavamo alla Vostra conoscenza le novità introdotte dall’articolo 1, comma 467, della Legge Finanziaria 2005 relativamente all’aliquota IVA delle prestazioni socio-sanitario-assistenziali rese da cooperative e loro consorzi. Questo argomento è stato oggetto di trattazione ultimamente della Circolare Ministeriale n.41 del 26/09/2005, la quale al punto 7 conferma la nostra tesi, precedentemente esposta, nella circolare n.422/05.

Al fine di chiarire il tema di cui stiamo trattando riportiamo brevemente qui d seguito un estratto della nostra circolare:

… La norma della Finanziaria 2005 (articolo 1, comma 467 della Legge 311/2004) stabilisce che dal 01/01/2005 all’interno delle prestazioni ex n.41-bis della tabella A parte II allegata al DPR 633/72, sono comprese anche le prestazioni di cui ai numeri 18), 19), 20) e 21) dell’articolo 10 del DPR 633/72 (prestazioni fino al 31/12/2004 soggette IVA ma esenti).

La disposizione stabilisce, inoltre, che l’agevolazione (applicare l’aliquota del 4% invece che l’esenzione; chiaro il vantaggio, per le cooperative, di potersi scalare l’IVA sugli acquisto altrimenti persa) è concessa nel limite di spesa di 10 milioni di Euro annui, demandando al Ministero dell’Economia la fissazione, tramite decreto, delle modalità di attuazione. …

Si evidenzia che gli ultimi due periodi del comma 467 stabiliscono che le agevolazioni in detto comma recate sono concesse nel limite di spesa di 10 milioni di euro annui e che il Ministero dell’economia e delle finanze provvede, con propri decreti, a dare attuazione alle disposizioni in esso contenute.

Pertanto, le disposizioni contenute nel comma 467 potranno trovare applicazione solo a seguito dell’emanazione dei predetti decreti attuativi. (Ultimi due periodi tratti dalla circolare n.41 del 26/09/05).

||||||||

-->